Salafossa

Salafossa e Predil

Salafossa e Predil sono due miniere di zinco-piombo storiche nel nord-est d'Italia, a circa 400 km dal Gorno Zinc Project.

Si stima che Predil abbia prodotto 30 Mt di minerale con percentuale 5,0% di zinco e 1,2% di piombo (1,9 Mt a contenuto Zn + Pb) e al momento della sua chiusura, produceva circa 50.000 tonnellate/anno di concentrati di zinco e piombo. I concentrati venivano trasportati a Gorno e trattati nella raffineria di Ponte Nossa, ancora oggi in funzione. La profondità massima del giacimento non è ancora definita.

Salafossa si trova a nord del comune di San Pietro di Cadore, a 7 km dal confine con l'Austria. Salafossa ha prodotto 10,95 Mt di solfato di minerale con percentuale di zinco al 5,0% e 1,0% di piombo a un tasso medio di produzione di circa 500.000 tonnellate/anno, per oltre 22 anni di funzionamento. La produzione di Salafossa derivava da un unico giacimento piano con dimensioni di 750 metri per 200 metri, su uno spessore fino a 30 m., che ha reso possibile l'estrazione a cielo aperto, a basso costo e su vasta scala.